«

»

Dic 02

LibreOffice

LibreOfficelibreoffice.jpg

 è una suite per l’ufficio, basata su software libero, sviluppata dalla neonata “The Document Foundation” (TDF) sulla base di Open Office 3.3 e attualmente alla versione beta.I cambiamenti per la prossima release ufficiale, in realtà, non saranno molti e poco apprezzabili per l’utente in quanto il progetto è appena iniziato e per ora sta puntando sopratutto sull’affidabilità del codice derivato da OpenOffice, ma sono previsti progetti di una certa rilevanza sia per il breve che per il lungo termine.

Per quanto concerne il breve periodo, si concentrerà l’attenzione sulla riscrittura del codice di Writer e di Impress, soprattutto puntando sulla fedeltà, del layout per il primo e degli slideshow per il secondo. Parallelamente verrà rivisto dal principio il codice di Calc, che verrà sviluppato da zero sulla base di un nuovo motore di calcolo, nome in codice Ixion, con lo scopo di migliorarne le prestazioni e la versatilità, specificatamente per quanto riguarda l’integrazione dei Database e delle Macro.Molti degli sviluppi a breve termine hanno lo scopo di massimizzare la compatibilità con le maggiori Suite per l’ufficio presenti sul mercato, di perfezionare la fedeltà di conversione tra i formati, di rendere maggiormente liberi i contenuti, e di ridurre la dipendenza da Java.

Per il lungo periodo gli sviluppi della nuova suite per l’ufficio saranno di grande portata e puntano a rivoluzionare il concetto stesso di creazione di programmi per l’ufficio: infatti, al livello attuale, lo sviluppo di questi programmi è incentrato sulla funzionalità degli stessi mentre l’ambizione della TDF è quella di riportare al centro della programmazione l’utente, puntando soprattutto sui contenuti. Riportando letteralmente le parole di Italo Vignoli, il membro dello Steering Committee di TDF con maggiore anzianità, si intuisce come questo si potrà tradurre nella pratica: “Gli utenti leggono, scrivono, modificano e condividono i documenti, e sono focalizzati sui contenuti più che sulle funzionalità. Dopo 20 anni di software basato sulle funzionalità, è il momento di riportare i contenuti al centro del sistema e dell’attenzione degli utenti”.Questo cambiamento radicale di visione nella programmazione sarà molto probabilmente un punto di forza per il software libero, che potrebbe creare un vero vantaggio competitivo nei confronti dei software proprietari.

Articolo tratto dalla newsletter ufficiale

http://wiki.ubuntu-it.org/NewsletterItaliana/2010.038

Come installare libre office in Ubuntu

Come installare libre office in windows

Segui la comunità libre office su facebook

Può anche interessarvi:

Disinstallare openoffice e installare libreoffice

Installare libre office in windows

Concetti da conoscere per il passaggio

Cosa non potete fare con libre office

L’ Open Source in Italia

Quanti soldi si risparmierebbero negli enti pubblici

Debian passa a libreoffice

 

LibreOfficeultima modifica: 2010-12-02T08:15:00+00:00da falchibaiso
Reposta per primo quest’articolo

2 pings

Lascia un commento