«

»

Nov 28

KDE

KDE 4.2, una beta dalle molte promesse

Roma – Nelle scorse ore la KDE Community ha annunciato la disponibilità della prima release di test di KDE 4.2, nuovo e atteso aggiornamento ad una delle major release più innovative – ma anche controverse – del famoso desktop environment open source.

il logoBattezzata col nome in codice Caterpillar, questa prima beta di KDE 4.2 non è ancora adatta per rimpiazzare l’attuale 4.1.3: il suo target è rappresentato da tester, sviluppatori e recensori. Il team di sviluppo spera che questa versione possa portare alla luce il maggior numero possibile di bug, così da accelerare il rilascio della versione stabile. Appena prima del debutto di questa beta, gli sviluppatori di KDE affermano di aver corretto 885 bug.

La versione 4.2 rappresenta un aggiornamento molto importante nella roadmap di KDE 4, perché contribuisce in modo determinante a completare e affinare una piattaforma nata con al collo il cartello “lavori in corso”. Con questa release il team di KDE spera di convincere anche gli utenti più scettici ad abbandonare l’ormai anziano – seppure collaudatissimo – KDE 3 a favore di un ambiente completamente rinnovato, sia sopra che sotto al cofano.

In un sondaggio lanciato sul sito di KDE Italia, dove si domanda agli utenti di Linux se ritengono KDE 4.1 già usabile oppure ancora non sufficientemente stabile, quasi la metà del campione, il 45%, dichiara di voler aspettare la versione 4.2 o successiva (4.2.x).

Il motto con cui lo scorso luglio venne lanciato KDE 4.1, “don’t look back”, varrà ancor di più per KDE 4.2, una versione che porta finalmente a compimento buona parte dell’infrastruttura tecnologica su cui poggia KDE 4.

kde

Tra le principali novità di KDE 4.2 c’è l’attivazione automatica – a patto che la scheda grafica li supporti – degli effetti di compositing del desktop (trasparenze, finestre 3D ecc.); la presenza di nuovi effetti (Magic Lamp, Minimize, Cube e Sphere) per il passaggio da una finestra all’altra; l’inclusione di nuove applet; un più stabile e completo supporto al multi-screen; il supporto ai Google Gadgets; ed una miriade di migliorie ai principali componenti del desktop (task bar, shell, icone, Folder View, temi ecc.) e alle applicazioni, incluse Dolphin, Konqueror, KOffice ecc. Una sintesi di queste novità è riportata nel comunicato ufficiale.

KDEultima modifica: 2008-11-28T08:23:36+00:00da falchibaiso
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento